Imparare l’importanza dei muscoli facciali nel processo di ringiovanimento.

Questo post è stato letto 3256 volte

I muscoli, attraverso la contrazione ripetuta, formano le espressioni di ogni individuo definendo la sua fisionomia che mette insieme l’immagine reale dell’individuo con la personalità (immagine reale), con l’apparenza (immagine esterna) , rappresentando così l’intera persona attraverso la FACCIA.
20140519-222054-80454250.jpg
E lo sapevate che esiste un legame tra l’uso dei muscoli oro-facciali e la formazione di rughe? La ripetizione quotidiana dei movimenti fisiologici naturali produce, da sola, le rughe sul viso. Se questi muscoli sono tenuti a ripetute contrazioni forzate e ripetutamente abusive, il risultato sarà l’aumento delle rughe.

Queste espressioni che si alternano più volte in un giorno e per tutta la vita, con il passare del tempo e l’arrivo dell’invecchiamento, saranno disegnate sul viso e lasceranno sicuramente scolpite quelle stesse espressioni che si sono ripetute di più nella nostra vita. Questo rivelerà se siamo stati molto felici, tristi, arrabbiati, compenetrati, seri, sorridenti, giocosi… In ogni caso, segna come è stata la nostra esistenza e le nostre emozioni .

Ma il nostro viso rivela una “maggiore età”, non solo per i cambiamenti sulla superficie, come detto sopra. Un altro fattore importante e determinante è la perdita di compattezza che si traduce in cedimenti. Contrariamente a quello che dicono, la nostra pelle scioglie non solo gli ormeggi, cedendo solo alla forza di gravità. É più di questo: i muscoli sotto la pelle diventano più flaccidi.

Con l’avanzare dell’età, ci sono tre fattori che devono essere analizzati :

1 . Riduzione dei prodotti chimici e precursori nutrizionali, che hanno fornito il tono massimo ai muscoli della pelle. Questo si verifica a causa di danni dei radicali liberi e dell’alimentazione tutt’altro che ideale.

2 . Con l’ invecchiamento del sistema nervoso, diminuisce sia la produzione di acetilcolina (responsabile della contrazione muscolare), sia l’effetto prodotto da essa , che è la contrazione muscolare stessa. Con meno acetilcolina attiva nel corpo, i muscoli diventano meno sfruttati, meno lavoratori.

3 . la richiesta dei muscoli nel tempo diventa minore. Quando ci nutriamo di cibi che non sono duri e fibrosi, i muscoli masticatori non lavorano come dovrebbero, un fatto che si riflette nel volto. Inoltre, generalmente nel tempo, i denti sono anche meno resistenti . In tali casi, gli alimenti più morbidi sono preferiti. Ma questi richiedono poca muscolatura masticatoria, creando un ciclo di scelte e necessità.

Così, i tre aspetti sopra menzionati sono complementari e provocano FLACCIDITÀ nei muscoli del viso. Un altro fattore è l’avanzare dell’età, che causa la caduta dei muscoli della mascella ai lati inferiori della bocca. Così, il naturale invecchiamento, modifica uno dei più forti segni di giovinezza in un volto che è l’angolo mandibolare ben pronunciato e che lo rende più arrotondato e marcato .

Ma non tutto è perduto. La terapia della Logopedia Estetica (qui conosciuto con il metodo creato da Magda Zorzella, e noto come Logopedia & Estetica Metodo MZ) ha lo scopo di ammorbidire o invertire questa situazione, mandando nuovi messaggi al Sistema Nervoso, che

regola il funzionamento. Tuttavia, il grado di miglioramento dipende dalle caratteristiche individuali di ogni persona, l’età e il livello di usura che già si è verificato. Il logopedista, aiuterà guidando e consentendo:

– Abitudini alimentari più sane (migliore qualità nutrizionale nella scelta degli alimenti).

– Alimenti più duri (necessità di maggiore muscolatura).

– Masticazione lenta (che aiuta una corretta digestione e un migliore assorbimento delle sostanze nutritive).

– Deglutizione appropriata e respiro tranquillo.

– Lavoro muscolare riequilibrato.

– Recupero del tono e della funzione.

– Migliorare l’aspetto (più tonico).

É importante sottolineare ancora una volta che CURARE le funzioni stomatognatiche (masticazione, deglutizione, respirazione, articolazione,parola e l’espressione), significa anche prendersi cura della QUALITÀ DELLA VITA, soprattutto durante l’invecchiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *